Amabile ma calcolatrice, seducente ma egocentrica, quella narcisistica è una personalità complessa e sfaccettata.

L’Associazione psichiatrica americana ne ha descritto i nove sintomi principali: 

 Perché si possa parlare di un vero e proprio disturbo devono esserne presenti almeno cinque. 

1) Reazione rabbiosa o di grande umiliazione di fronte a una critica 
2) Tendenza a sfruttare gli altri per i propri interessi 
3) Senso di grandiosità 
4) Percezione di essere unici o speciali e capiti solo da poche persone 
5) Fantasie di illimitato successo, potere, amore, bellezza 
6) Certezza di meritare privilegi più degli altri 
7) Eccessive richieste di attenzione o ammirazione 
8) Mancanza di empatia verso gli altri 
9) Invidia persistente.

Quando il narcisismo diventa patologico

Il narcisismo può diventare patologico quando allontana la persona dalla realtà e le impedisce di provare sentimenti autentici verso il prossimo. Le sue relazioni si basano sul bisogno incessante di raccogliere ammirazione e consenso. Il narcisista ha bisogno degli altri per affermare se stesso e la propria grandiosa idea di sé, ma non si cura dei sentimenti di chi gli sta intorno. 

Così il paziente narcisista si muove in una realtà pericolosa, perchè  in ogni momento l’immagine grandiosa che ha di se stesso può venire invalidata. Per tentare di difendersi da questo rischio il narcisista è  costretto a tenere lontani gli altri, che diventano automaticamente oggetto di rabbia e svalutazione. Questa forte svalutazione dell’altro però non basta a metterlo al riparo dalle emozioni negative. Purtroppo il narcisista deve anche fare i conti con sentimenti di estrema inferiorità. 

Lo sviluppo più drammatico  del disturbo si osserva quando la grandiosità del paziente si combina con una forte quota di aggressività.  Questa particolare forma di narcisismo porta il paziente ad aggiungere al suo sé grandioso anche un aspetto di onnipotenza “Posso fare quello che voglio. Per me le regole non valgono!”. In questa categoria si trovano pazienti  la cui grandiosità è rafforzata dal senso di trionfo provato infliggendo dolore e paura agli altri.


Share by: